Che cosa è la blockchain?

La blockchain è una delle tecnologie da tenere d'occhio nei prossimi anni. Potrebbe rivoluzionare diversi settori dell'economia, a partire da quello bancario e assicurativo.

Blockchain è la nuova parola d'ordine nel mondo della tecnologia. Tutti i settori stanno iniziando a lavorare su casi d'uso concreti. Tuttavia, pochi giocatori possono affermare di aver sviluppato soluzioni rivoluzionarie. Il motivo: la tecnologia blockchain è ancora molto complessa da comprendere. 

Che cos'è la blockchain?

La blockchain è una tecnologia che consente di archiviare e trasmettere informazioni in modo trasparente, sicuro e senza un organo di controllo centrale. Assomiglia a un grande database che contiene la storia di tutti gli scambi effettuati tra i suoi utenti dalla sua creazione. La blockchain può essere utilizzata in tre modi:

  • Per il trasferimento di beni (denaro, titoli, azioni, ecc.)
  • Per una migliore tracciabilità di beni e prodotti
  • Per eseguire automaticamente i contratti (smart contract).

La caratteristica principale della blockchain è la sua architettura decentralizzata, cioè non è ospitata da un singolo server, ma da una serie di utenti. Non ci sono intermediari, per cui ognuno può controllare la validità della catena da solo. Le informazioni contenute nei blocchi (transazioni, titoli di proprietà, contratti, ecc.) sono protette da processi crittografici che impediscono agli utenti di modificarle a posteriori.

Come funziona la blockchain?

Qualsiasi blockchain pubblica funziona necessariamente con una valuta o un token programmabile. Il Bitcoin è un esempio di valuta programmabile.

Le transazioni tra gli utenti della rete sono raggruppate in blocchi. Ogni blocco viene convalidato da nodi della rete chiamati "minatori", utilizzando tecniche che dipendono dal tipo di blockchain. Nella blockchain Bitcoin questa tecnica è chiamata "Proof-of-Work" e consiste nel risolvere problemi algoritmici.

Una volta convalidato, il blocco viene marcato temporalmente e aggiunto alla blockchain. La transazione è quindi visibile al destinatario e all'intera rete.

Questo processo richiede un certo tempo a seconda della blockchain in questione (circa dieci minuti per Bitcoin, 15 secondi per Ethereum).

Il potenziale delle blockchain

La natura decentralizzata delle blockchain, unita alla loro sicurezza e trasparenza, promette applicazioni molto più ampie del settore monetario.

L'uso delle blockchain può essere classificato in diverse categorie:

  • Applicazioni monetarie: l'uso di valute globali (Bitcoin, Ether, ecc.) che forniscono uno standard internazionale e un potenziale rifugio sicuro per alcune popolazioni soggette a inflazione o non bancabili.
  • Tokenisation di beni di valore (immobili, videogiochi da collezione, opere d'arte, ecc.)
  •     Applicazioni finanziarie più complesse (hedge fund, assicurazioni, prestiti, ecc.), come la finanza decentralizzata
  •     Applicazioni di certificazione che utilizzano la blockchain come notaio decentralizzato, per garantire l'integrità dei file digitali

Le blockchain aprono la strada a un nuovo web, il web decentralizzato, e a una nuova economia digitale, la token economy. Per capire la posta in gioco, è fondamentale evitare le caricature sui criptoasset, che sono al centro di questa rivoluzione.

Consorzio blockchain

La blockchain "consortile" riunisce diversi attori che possiedono diritti e le decisioni sono prese dalla maggioranza degli attori.

Ad esempio, una dozzina di istituzioni finanziarie potrebbero concordare e organizzare una blockchain in cui un blocco deve essere approvato da almeno 8 di esse per essere valido.

Quindi è molto diversa dalla blockchain privata e dalla blockchain pubblica. Non solo i partecipanti al processo di approvazione sono limitati e selezionati, ma non si applica più la regola della maggioranza.

Questa blockchain ibrida rappresenta un reale vantaggio per gli operatori del settore finanziario, che operano in ambienti regolamentati e sono obbligati a conoscere l'identità dei partecipanti (cosa che non avviene nella blockchain pubblica). Il consorzio blockchain più noto è R3.

Vi operano circa 100 istituti finanziari, tra cui BNP Paribas. Nel maggio 2017 ha raccolto 107 milioni di euro.

Maggiori informazioni puoi trovarle andando sul sito blockchaiftitalia.com clicca qui.

About the author