Macchinari professionali per la produzione di generi alimentari

Nowicki è un’azienda polacca che vanta tantissimi anni di esperienza nel campo dell’industria di macchinari per la produzione di carne, pesce e verdura. Ha realizzato ben venti tipi diversi di macchinari super tecnologici ed innovativi.

Ad occuparsi dell’installazione e della relativa manutenzione delle macchine sono i tecnici specializzati dell’azienda stessa.
Inoltre, commercializza pezzi di ricambio facilmente reperibili per semplificare la vita dei suoi clienti.

Che cosa produce?

Quando si sente parlare di macchinari industriali, specifici per la lavorazione degli articoli alimentari, non è possibile tralasciare un argomento importante come riguardante i requisiti igienici.
Questi vanno aldilà dei requisiti di sicurezza in generale, poiché nello specifico riguardano l’igiene dei prodotti alimentari.
Dunque, è fondamentalmente che le macchine siano costruite in modo da non provocare nessuna infezione, che rispettino i regolamenti (per quanto concerne i materiali a contatto diretto con gli alimenti) e che abbiano superfici lisce e non rugose (tranne i macchinari monouso) per evitare che il cibo si depositi in mezzo.

I macchinari che produce l’azienda polacca, sono dedicati soprattutto ai professionisti che operano in questo settore. Presentano un’alta tecnologia (completamente digitale) con un sistema di controllo computerizzato. Quello che la ditta commercializza sono: cutters, zangole, inteneritori, miscelatori massaggiatrici, tritacarne etc.
Ogni momento del processo di produzione dei macchinari, viene sottoposto al controllo di qualità che comincia con il consegnare le materie prime, prosegue con lo svolgimento di tutte le operazioni di produzione, fino ad arrivare al test conclusivo di controllo delle macchine finite.

Tutto ciò, è gestito da un software molto sofisticato che elimina i materiali con dei difetti e analizza ogni componente, facendo si che, soltanto gli elementi che superano egregiamente i test, siano spediti alla linea di produzione.

A cosa servono i macchinari prodotti

I principali macchinari che produce l’azienda sono:

Cutter: macchinario veramente preciso che dispone di lame ruotanti ad alta velocità, riuscendo a sminuzzare in modo preciso ed uniforme la carne o il pesce, miscelando inoltre, la qualità di diversi elementi;
Emulsionatori: macchinari utili quando si lavorano diversi prodotti alimentari dove viene richiesto che la carne e le ossa (di maiale, manzo o pollame) vengano tritate e trasformate in una pasta finissima;
Tritacarne automatico angolare: presenta camere di lavoro dalle elevate prestazioni, capaci di gestire in automatico la macinazione di carne e pesce, sia freschi che congelati;
Generatori di ghiaccio: macchinari progettati per generare un raffreddamento veloce ed efficiente degli alimenti; operano fra i -7 e i -9 gradi;
Zangole: macchinari che massaggiano la carne ed il pollame, con il fine di migliorarne sia la consistenza che il sapore;
Inteneritrici: ammorbidiscono il muscolo della carne in modo da renderla più tenera;
Massaggiatrici: effettuano un lieve massaggio sui pezzi di carne tenera, come il pollo e la carne per il ripieno, senza però rovinarli;
Siringatrici: eseguono iniezioni di salamoia nel pesce o nella carne, in modo da aumentarne il volume e migliorandone anche l’aspetto ed il sapore;
Miscelatori: si occupano di preparare le soluzioni per salare i prodotti alimentari, e anche della loro conservazione prima dell’utilizzo;
Tunnel di gocciolamento: realizzati per dividere la salamoia superflua che viene a formarsi subito dopo la fase di iniezione;
Lavastampi: si usano per lavare gli stampi usati, quando viene prodotto il prosciutto cotto, in modo da consegnare dei prodotti igienizzati per bene e pronti ad un uso nuovo;
Lavacontenitori: consentono il lavaggio rapido di tutti i contenitori usati per l’industria alimentare (cestelli, bancali, cisterne etc.);
Caricatori automatici; riversano la materia prima dentro ai macchinari che lavorano la carne, il pollame ed il pesce velocizzando di gran lunga il processo.

About the author