Cose da sapere sui rifiuti e sul loro recupero

La prospettiva che cambia le tue possibilità di smaltimento e riciclo

Le industrie di qualsiasi settore e le aziende edilizie sono quelle attività che, generando grandi quantità di rifiuti, hanno la necessità di smaltirli in modo appropriato, anche per il sol fatto che è vietato l’abbandono ovunque di ciò che è generato da tutti i rifiuti generati durante la lavorazione.

Pertanto, i rifiuti di questo genere che non possono più essere utilizzati come materiale, ovvero non possono essere riciclati nel senso comune della parola, non dovrebbero rappresentare oggi un onere per l'ambiente. In effetti, dovrebbero essere considerati più come una risorsa preziosa, per poi utilizzarli come generatori di energia alternativa che sfruttano tecnologie all'avanguardia. Ovviamente, come tali, potrebbero riuscire a generare e preservare un’ambiente più sostenibile per tutti noi.

Per questo motivo, anche alcuni rifiuti da demolizione (chiaramente non i calcinacci, il cemento, il ferro o l’acciaio ma ad esempio i bancali legno usati) destinati al recupero dovrebbero essere indirizzati proprio a questo scopo di generazione di energia nella legislazione sulla gestione del riciclaggio. L'obiettivo dichiarato è quello di risparmiare vettori energetici primari limitati come il petrolio o il gas naturale e di ridurre la produzione di CO2.

Un certo numero di industrie ad alta intensità energetica si affidano già ai combustibili a base di rifiuti – combustibili sostitutivi dai rifiuti di tipo domestico – come vettore energetico. Questi contribuiscono a una fornitura significativa e sostenibile di operazioni producendo vapore di processo.

Più di una semplice possibilità di sostituire i combustibili

I combustibili sostitutivi in ​​questo contesto sono rifiuti appositamente pretrattati e preparati (tra gli altri rifiuti domestici, rifiuti commerciali, rifiuti industriali e alcune tipologie di rifiuti da demolizione), che hanno determinate proprietà del materiale, come un contenuto energetico più elevato e un rapporto di impurità inferiore.

Nel processo di preparazione a più livelli, i materiali riciclabili vengono separati e ripristinati come materie prime secondarie nel ciclo del materiale. Le frazioni ad alta energia vengono trasformate in un combustibile sostitutivo di alta qualità, che può essere utilizzato come vettore energetico a risparmio di risorse. Questo è ciò che dovrebbe avvenire negli impianti di trattamento termico dei rifiuti, per la produzione di vapore o elettricità.

Competenze delle aziende di questo settore

Nei vari centri di recupero e smaltimento, dovrebbero esserci differenti competenze in grado di capire come generare il riciclaggio dei rifiuti. Per tale ragione, dovrebbero essere consolidati centralmente i compiti, le attività e le responsabilità sul tema dell'utilizzo ad alta energia. Dunque, nell'ambito dell'attuazione delle ordinanze sui rifiuti commerciali, industriali e di demolizione, la responsabilità dovrebbe essere estesa su più fronti.

About the author